Enel è stata sanzionata dall'Antitrust, insieme ad Acea, per abuso di posizione dominante sul mercato dell'energia elettrica in servizio di maggior tutela. I due operatori avrebbero infatti cercato di sfruttare in modo illecito la propria posizione per traghettare i clienti verso contratti a mercato libero con politiche commerciali aggressive ed escludenti della concorrenza. A seguito di questo accertamento, Enel dovrà pagare una multa di oltre 93 milioni di euro. Ma il gruppo elettrico assicura la correttezza delle sue pratiche e annuncia il ricordo al Tribunale Amministrativo Regionale. "Enel ritiene di aver sempre agito nel pieno rispetto delle normative vigenti ed è convinta di poter dimostrare la correttezza del proprio operato", si legge in una nota stampa del gruppo elettrico, ribadendo l'assenza di qualsiasi interferenza con le dinamiche con le quali i clienti decidono di rimanere nel cosiddetto mercato tutelato o di passare nel mercato libero.

PRODOTTO SOTTOSTANTE CODICE ISIN SCADENZA

WORST OF CASH COLLECT ENEL, ENI, GLENCORE NL0013035892 19/10/2020