Dal massimo relativo toccato il 21 luglio scorso a 8,5 euro, Enel ha intrapreso un lento declino tornando fin sotto il livello chiave dei 7,6 euro. La rottura del supporto importante a 7,2 euro, area di prezzo dove transita il 38,2% di Fibonacci (di tutto l’uptrend avviato a marzo 2020) e la media mobile 200 periodi, sono possibili discese verso 6,8 e 6,5 euro. Al rialzo, invece, bisognerà attendere il superamento della resistenza a 8 euro per avere tutte le carte in regola per puntare verso nuovi massimi storici in area 8,6 euro.

SCENARIO RIALZISTA

Long sopra 7,6 euro, con stop sotto 7,2 euro. Target a 8 e 8,6 euro.

SCENARIO RIBASSISTA

Short sotto 7,2 euro, con stop sopra 7,6 euro. Target 6,8 e 6,5 euro.