Nelle ultime sedute di contrattazioni ENI è stata attentamente monitorata da trader e investitori. L’azienda guidata dall’Amministratore Delegato Claudio Descalzi ha recentemente annunciato un’importante scoperta in Costa d’Avorio. Il potenziale della scoperta è preliminarmente stimato tra 1,5 e 2 miliardi di barili di olio in posto e tra 1,8 e 2,4 trilioni di piedi cubi di gas associato, ha comunicato ENI in una nota. Baleine-1x è il primo pozzo esplorativo perforato dal gruppo in Costa d’Avorio dopo vent’anni di esplorazioni marine senza scoperte. A livello grafico i corsi rimangono in prossimità dei massimi di periodo all’interno di un’ampia figura laterale che dura dallo scorso marzo. Per quanto riguarda l’operatività, strategie di matrice rialzista potrebbero essere valutate da 10,65 euro con obiettivo a 11,50 euro e stop loss posizionato a 10,30 euro. Per il fronte ribassista, strategie short sono invece valutabili da 11,50 euro con stop loss a 11,60 e obiettivo collocato a 10,80 euro.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 10,65 euro con stop loss a 10,30 euro e obiettivo a 11,50 euro.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 9,0637 NLBNPIT11NW7 OPEN END

TURBO LONG 8,5748 NLBNPIT11JJ2 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 11,50 euro con stop loss a 11,60 euro e obiettivo a 10,80 euro.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 12,9153 NLBNPIT14O44 OPEN END

TURBO SHORT 12,3837 NLBNPIT11Z93 OPEN END