ENI prosegue nel suo percorso di espansione in ambito di energie rinnovabili. La controllata Aldro Energía Y Soluciones ha stipulato un accordo con Azora Capital per acquistare 9 progetti di energia rinnovabile in territorio spagnolo. La capacità complessiva del portafoglio oggetto del deal è di 1,23 Gw, di cui 230 Mw per quattro impianti eolici (uno in costruzione, gli altri in esercizio) mentre 1 Gw è relativo a cinque progetti fotovoltaici in stato di sviluppo avanzato. Tutti gli impianti non attivi dovrebbero entrare in produzione entro il 2024. Da un punto di vista grafico le azioni ENI sembrano essere intenzionate a proseguire il rimbalzo dal supporto fornito dalla zona dei 6,50 euro. Al momento i corsi sembrano aver messo nel mirino la soglia psicologica dei 10 euro. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long da 9,78 euro con stop loss a 9,56 euro e obiettivo a 10 euro. L’operatività di stampo short è valutabile da 9,58 euro con stop loss a 9,80 euro e obiettivo a 9,40 euro.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 9,78 euro con stop loss a 9,56 euro e obiettivo a 10 euro.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 9,0208 NLBNPIT11NW7 OPEN END

TURBO LONG 8,5327 NLBNPIT11JJ2 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 9,58 euro con stop loss a 9,80 euro e obiettivo a 9,40 euro.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 10,0091 NLBNPIT13LV9 OPEN END

TURBO SHORT 10,4820 NLBNPIT13EL5 OPEN END