Ferrari si conferma essere ancora una volta un titolo molto efficiente. Dopo lo storno importante di marzo in cui ha perso il 33%, il titolo ha intrapreso un solido trend rialzista che ha riportato velocemente Ferrari oltre quota 154 euro. Il prossimo livello da infrangere è la resistenza dei 160 euro per poi rimettere nel mirino i massimi storici a 169 euro. Al ribasso invece, il primo supporto utile è in area 146 euro, dove passa la media mobile 200 periodi che più volte ha respinto verso l'alto i corsi. In caso di break di tale livello, target a 140 euro.

SCENARIO RIALZISTA

Long sopra 160 euro, con stop sotto 151 euro. Target a 169 e 170 euro.

SCENARIO RIBASSISTA

Short sotto 146 euro, con stop sopra 152 euro. Target a 140 e 135 euro.