Ferrari è imprigionata da circa un mese in una fase laterale non riuscendo a prendere una direzione precisa. I livelli da monitorare sono due. Al rialzo, troviamo la resistenza dei 148 euro che più volte ha bloccato l’ascesa del titolo ad aprile. Il break darebbe sfogo ai rialzisti verso i successivi target a 153 e 160 euro. Al ribasso, invece, sarà importante la tenuta del supporto a 140 euro per evitare ricadute verso 136 e 132 euro.

SCENARIO RIALZISTA

Long sopra 148 euro, con stop sotto 141 euro. Target a 153 e 160 euro.

SCENARIO RIBASSISTA

Short sotto 140 euro, con stop sopra 144 euro. Target a 136 e 132 euro.