Sui mercati torna a prevalere la prudenza in attesa dei dati macro in arrivo tra oggi e domani. Mentre la prima parte della settimana è stata caratterizzata dalle speranze di una rapida ripresa dell'attività economica globale e dalle speranze di un vaccino anti-Covid, il sondaggio mensile Pmi negli Stati Uniti e in Europa, oltre ai consueti dati settimanali sui sussidi alla disoccupazione Usa (che potrebbero fornire indicazioni importanti sul futuro andamento del tasso di disoccupazione) dovrebbero consentire di verificare se queste speranze siano fondate. I verbali dell'ultima riunione della Federal Reserve, pubblicati ieri sera, hanno mostrato la profonda preoccupazione di Jerome Powell & colleghi non solo per le condizioni attuali dell'economia americana, ma anche per quelle future. I mercati guardano anche all'acuirsi delle tensioni Usa-Cina, dopo che il Senato degli Stati Uniti ha approvato una legge che potrebbe impedire a diverse società cinesi di quotarsi a Wall Street o di raccogliere fondi presso gli investitori americani, senza aderire ad alcuni principi standard che regolamentano il mercato Usa. In questo quadro si prevede un avvio negativo per Piazza Affari e le Borse europee.

APPUNTAMENTI ECONOMICI

Attenzione all'indice Pmi manifatturiero e servizi di Gran Bretagna e Stati Uniti relativo al mese di maggio. Da Oltreoceano giungeranno anche i consueti dati settimanali sui sussidi alla disoccupazione.