Dopo aver effettuato la falsa rottura del supporto orizzontale a 25.465 punti, lasciato in eredità dai massimi dell’8 giugno 2021, i compratori potrebbero dare inizio ad un rimbalzo, mirando alla resistenza a 26.255 punti. Un’indicazione positiva per i corsi del principale indice di Borsa Italiana arriverebbe con il superamento di tale ostacolo: se ciò dovesse accadere si potrebbe assistere ad un nuovo apprezzamento delle quotazioni verso i 26.745 punti, dove passano la linea di tendenza ottenuta collegando i minimi del 28 luglio a quelli del 9 settembre 2021 e il livello statico espresso dai massimi del 13 agosto 2021. Se quest’area dovesse essere oltrepassata, si potrebbe assistere ad un impulso ascendente verso i 27.042 punti, dove verrebbe chiuso il gap down rimasto aperto dal 26 novembre 2021. Un ritorno al di sopra di tale zona, seguito da quello oltre i 27.411 punti, permetterebbe agli acquirenti di mettere a segno nuovi rialzi con obiettivo sui 27.900 punti. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long da 26.300 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 25.900 punti, mentre l’obiettivo a 26.900 punti. L’operatività short potrebbe essere valutata con un ritorno delle quotazioni sotto i 26.920 punti. In questo caso lo stop loss potrebbe essere collocato a 27.100 punti mentre l’obiettivo a 26.450 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 26.300 punti con stop loss a 25.900 punti e obiettivo a 26.900 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 20.000,0000 NLBNPIT12I69 17/12/2021

TURBO LONG 21.000,0000 NLBNPIT12I77 17/12/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 26.920 punti con stop loss a 27.100 punti e obiettivo a 26.450 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 33.000,0000 NLBNPIT15IY4 17/12/2021

TURBO SHORT 33.000,0000 NLBNPIT15IZ1 18/03/2022