Le quotazioni del FTSE Mib hanno raggiunto l’obiettivo dei 25.500 punti segnalato nelle scorse newsletter, aggiornando in tal modo i massimi dal 2020. Dopo aver raggiunto questo importante obiettivo, il principale indice di Borsa Italiana ha iniziato a correggere aprendo le porte a quello che nei prossimi giorni potrebbe essere un fisiologico ritracciamento dopo i recenti rialzi. In tal senso sono due i principali livelli da monitorare. Il primo è quello relativo ai 25.230 punti, dove transita la linea di tendenza ottenuta collegando i top del 26 novembre 2020 a quelli del l’8 gennaio 2021, il secondo invece e quello posto sulla soglia psicologica dei 25.000 punti. Una rottura di questi due livelli di concentrazione di domanda avrebbe la possibilità di risvegliare i venditori, che a quel punto potrebbero tentare un allungo perso i 24.700 punti, sostegno lasciato in eredità dai massimi del 30 marzo 2021. L’accelerazione della discesa da tale zona consentirebbe infine un arrivo sui 24.200 punti, dove passa la trendline disegnata con i top del 21 luglio e 26 novembre 2020. Da un punto di vista operativo, si potrebbe sfruttare un approdo a ridosso dei 24.700 punti per valutare strategie di matrice long con stop loss identificabile a 24.360 punti e obiettivo a 25.100 punti. Al contrario, l’operatività short potrà essere valutabile da 25.260 punti con stop loss localizzato a 25.500 punti e target a 24.900 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 24.700 punti con stop loss a 24.360 punti e obiettivo a 25.100 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 20.000,0000 NLBNPIT12I69 17/12/2021

TURBO LONG 21.000,0000 NLBNPIT12I77 17/12/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 25.260 punti con stop loss a 25.500 punti e target a 24.900 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 27.500,0000 NLBNPIT12IJ2 17/12/2021

TURBO SHORT 29.000,0000 NLBNPIT12IL8 17/12/2021