Nella seduta di contrattazioni di ieri il principale indice azionario di Piazza Affari ha abbandonato la soglia tonda e psicologica dei 28.000 punti conquistata il 5 gennaio scorso, riportandosi in area 27.700 punti. Nonostante il tonfo delle quotazioni, il quadro tecnico si mantiene ancora positivo su tutti gli archi temporali, favorendo l’implementazione di strategie di matrice rialzista in linea con la tendenza ascendente di medio e lungo periodo. Nel caso dovesse proseguire il movimento correttivo, la prima area di concentrazione di domanda alla quale si potrebbero attendere segnali di forza potrebbe essere quella compresa tra i 27.200 e i 27.000 punti, zona che conta i massimi registrati in più occasioni a dicembre 2021. In questo caso l’obiettivo al rialzo potrebbe essere collocato sull'area di massimi pluriennali da poco abbandonata. La struttura tecnica muterebbe a favore delle forze ribassiste con un’eventuale violazione dei 26.700 punti, livello di supporto che conta il massimo registrato il 13 agosto 2021. Operativamente, strategie di matrice rialzista potrebbero essere valutate da 27.200 punti con stop loss posto a 27.000 punti e obiettivo di profitto a 28.000 punti. Strategie di matrice ribassista sono invece valutabili da 26.700 punti con stop loss localizzato a 27.000 punti e obiettivo di profitto identificabile a 26.000 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 27.200 punti con stop loss a 27.000 punti e obiettivo a 28.000 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 23.513,18 NLBNPIT11V48 OPEN END

TURBO LONG 23.203,13 NLBNPIT11V55 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 26.700 punti con stop loss a 27.000 punti e obiettivo a 26.000 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 30.797,98 NLBNPIT14691 OPEN END

TURBO SHORT 30.194,88 NLBNPIT13461 OPEN END