Continua il rimbalzo per le quotazioni del FTSE Mib, che hanno trovato un valido supporto a ridosso del 38,2% del ritracciamento di Fibonacci disegnato su tutta la gamba di rialzo iniziata il 20 luglio. Come evidenziato nella newsletter di ieri, il principale indice di Borsa Italiana ha raggiunto l’obiettivo dei 26.100 punti, dove transita la trendline ottenuta collegando i massimi del 13 agosto e del 1° settembre 2021. Se questo livello dovesse essere violato, i corsi avrebbero la possibilità di riportarsi verso la successiva resistenza a 26.255 punti, lasciata in eredità dai top del 2 settembre. La violazione di quest’area aprirebbe le porte ad un nuovo impulso verso i massimi annuali, a 26.733 punti. Un altro segnale positivo arriva dall’osservazione delle candele giornaliere, che hanno confermato un modello Harami bullish costruito con le candele del 10 e del 13 settembre 2021. Al contrario, se l’avanzata degli acquirenti dovesse rallentare, si potrebbe assistere ad una nuova correzione con obiettivo principale in area 25.850 punti. Operativamente, si potrebbero valutare strategie long in caso di correzione verso i 25.850 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 25.750 punti, mentre l’obiettivo a 26.100 punti. L’operatività di stampo short potrebbe essere valutata da 26.250 punti. In tal caso, lo stop loss sarebbe posto a 26.400 punti, mentre il target a 26.000 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 25.850 punti con stop loss a 25.750 punti e obiettivo a 26.100 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 20.000,0000 NLBNPIT12I69 17/12/2021

TURBO LONG 21.000,0000 NLBNPIT12I77 17/12/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 26.250 punti con stop loss a 26.400 punti e target a 26.000 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 27.500,0000 NLBNPIT12IJ2 17/12/2021

TURBO SHORT 29.000,0000 NLBNPIT12IL8 17/12/2021