Le quotazioni dell’indice di Borsa FTSE Mib hanno terminato il ribasso partito dai top di periodo a contatto con la trendline ascendente di medio termine, più volte menzionata nelle ultime newsletter. Questo livello dinamico collega i minimi registrati a fine ottobre 2020 con quelli segnati il 28 gennaio e il 4 marzo 2021. La tendenza del principale indice azionario italiano si conferma dunque ancora orientata al rialzo, nonostante il recente movimento correttivo partito dal livello psicologico dei 25.000 punti. Nel brevissimo termine, se si osserva il timeframe giornaliero, si può notare che nella seduta del 14 aprile i corsi hanno formato un pattern dalle implicazioni rialziste (Hammer). La rottura dei 24.665 punti, corrispondenti al massimo del modello candlestick, darebbe il via a strategie di matrice rialzista le quali avrebbero target identificabile in area di massimi di periodo, registrati a inizio aprile a 25.000 punti. La positività sull’indice di Borsa Italiana verrebbe meno con una chiusura (idealmente sui minimi di seduta) al di sotto del livello dinamico precedentemente menzionato. In tal caso potrebbero essere implementate strategie di stampo ribassista che avrebbero target verso il prossimo livello di concentrazione di domanda posto in area 24.000 punti. Su questo livello i compratori dovranno necessariamente riprendere il controllo per mantenere il trend di medio ancora orientato al rialzo.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 24.665 punti con stop loss a 24.400 punti e target a 25.000 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 18.000,0000 NLBNPIT10CA8 18/06/2021

TURBO LONG 19.500,0000 NLBNPIT10CC4 18/06/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 24.380 punti con stop loss a 24.500 punti e target a 24.000 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 27.500,0000 NLBNPIT11J02 18/06/2021

TURBO SHORT 28.000,0000 NLBNPIT11DE6 18/06/2021