Nella seduta di contrattazioni di ieri le quotazioni dell’indice di Borsa FTSE Mib hanno recuperato terreno ritornando al di sopra del livello psicologico a 26.000 punti. Il quadro tecnico torna a favore delle forze rialziste in tutti gli archi temporali, anche se al momento rimane ancora intatto il pattern di massimi e minimi decrescenti in essere dai top registrati ad agosto 2021. Nel caso dovesse continuare la rinnovata forza dei compratori, la rottura della linea di tendenza che collega i massimi del 13 agosto e del 1° settembre 2021, ora transitante a 26.105 punti, potrebbe dare il via a nuove posizioni di matrice rialzista che avrebbero come obiettivo di profitto area 26.700 punti. In questo caso il livello di stop loss potrebbe essere identificato a 25.680 punti, poco al di sotto del minimo di ieri. Al contrario, se le forze ribassiste dovessero tornare in vantaggio, un ritorno delle quotazioni dapprima al di sotto dei 26.000 punti e successivamente al di sotto di 25.680 punti darebbe spazio di manovra ai venditori fino alla successiva area di concentrazione di domanda posta a 25.500 punti, zona alla quale i corsi hanno reagito in più occasioni nei mesi precedenti. Se quest’area dovesse essere violata al ribasso le quotazioni del principale indice azionario italiano potrebbero essere trasportate al test del livello psicologico in area 25.000 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 26.105 punti con stop loss a 25.680 punti e obiettivo a 26.700 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 20.000,0000 NLBNPIT12I69 17/12/2021

TURBO LONG 21.000,0000 NLBNPIT12I77 17/12/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 25.680 punti con stop loss a 25.750 punti e obiettivo a 25.500 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 27.500,0000 NLBNPIT12IJ2 17/12/2021

TURBO SHORT 29.000,0000 NLBNPIT12IL8 17/12/2021