Le quotazioni del FTSE Mib continuano a lateralizzare nei pressi dell’importante supporto statico in area 21.600 punti, livello orizzontale lasciato in eredità dai massimi registrati il 20 novembre 2020. Una decisa rottura di questa zona di sostegno complicherebbe la struttura grafica dell’indice azionario italiano a favore dei venditori, aprendo le porte ad un’accelerazione del ribasso dapprima fino in area 20.700 punti. Eventuali impulsi discendenti sotto questo intorno potrebbero trasportare i corsi verso la successiva area di concentrazione di domanda a 20.500 punti, dove le quotazioni potrebbero tentare di mettere a segno un rimbalzo. Viceversa, i compratori tornerebbero in vantaggio nel breve periodo con una ripartenza oltre i 22.800 punti. Se ciò dovesse accadere, l’obiettivo delle forze rialziste sarebbe identificabile in zona 23.300 punti. Un secondo target dei compratori si potrebbe individuare sui 23.650 punti, dove verrebbe chiuso il gap down aperto il 10 giugno 2022. Da un punto di vista operativo, si potrebbe valutare una strategia long in caso di ritorno sui 21.500 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 21.000 punti, mentre l’obiettivo a 22.500 punti. Al contrario, l’operatività short sarebbe valutabile nell’eventualità di un nuovo test delle resistenze a 22.900 punti, con stop loss a 23.350 punti e obiettivo a 22.000 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 21.500 punti con stop loss a 21.000 punti e obiettivo a 22.500 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 19.278,26 NLBNPIT109X6 OPEN END

TURBO LONG 18.331,26 NLBNPIT107U6 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 22.900 punti con stop loss a 23.350 punti e obiettivo a 22.000 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 30.797,98 NLBNPIT14691 OPEN END

TURBO SHORT 30.194,88 NLBNPIT13461 OPEN END