Le quotazioni del FTSE Mib hanno fornito diversi segnali di incertezza nelle ultime sedute. Dopo essere stati respinti dalla linea di tendenza ottenuta collegando i massimi dell’8 giugno e 13 agosto 2021, il principale indice di Borsa Italiana ha effettuato la rottura della trendline disegnata con i minimi del 12 e 29 ottobre 2021. Oltre a questo, la discesa dei corsi si è estesa al di sotto del supporto di area 27.400 punti, dove passa il livello orizzontale lasciato in eredità dai minimi del 4 novembre 2021. I venditori avrebbero ora spazio per un approdo verso l’area compresa tra i 26.940 punti e i 26.740 punti. Su questa zona verrebbe effettuata la chiusura del gap up aperto dal 1° novembre 2021, oltre ai test della linea di tendenza ottenuta collegando i minimi del 28 luglio e 9 settembre 2021. Da questa zona potrebbero ripartire gli acquisti, specie se si considera il fatto che tale intorno corrisponde al 38,2% del ritracciamento di Fibonacci che considera il movimento iniziato il 20 settembre 2021. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long da 26.700 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 26.600 punti, mentre l’obiettivo a 27.000 punti. L’operatività short potrebbe essere valutata con il ritorno dei corsi sotto i 27.300 punti. Lo stop loss potrebbe essere collocato a 27.500 punti e il target a 26.900 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 26.700 punti con stop loss a 26.600 punti e obiettivo a 27.000 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 20.000,0000 NLBNPIT12I69 17/12/2021

TURBO LONG 21.000,0000 NLBNPIT12I77 17/12/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 27.300 punti con stop loss a 27.500 punti e target a 26.900 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 33.000,0000 NLBNPIT15IY4 17/12/2021

TURBO SHORT 33.000,0000 NLBNPIT15IZ1 18/03/2021