Durante la scorsa ottava le quotazioni dell’indice FTSE Mib hanno ripreso vigore, dopo l’accelerazione delle vendite vista mercoledì fino ad area 24.300 punti. La flessione aveva portato i corsi al test del livello dinamico di breve periodo che conta la serie di massimi decrescenti registrati dal 6 aprile scorso. La ritrovata forza a contatto con questo supporto dinamico conferma la tendenza rialzista nel breve in linea con la direzione di più lungo periodo. Il quadro tecnico favorisce così l’implementazione di strategie long verso l’importante area psicologica dei 25.500 punti, area di massimi toccata prima dello scoppio della pandemia. Al momento, i venditori tornerebbero in vantaggio solo nel caso di un ritorno delle quotazioni al di sotto dei 23.640 punti, supporto orizzontale ereditato dal massimo del 15 febbraio scorso. Se ciò dovesse accadere, strategie di stampo ribassista avrebbero target collocabile in prossimità del livello tondo a 23.000 punti, prossimo livello di concentrazione di domanda.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long da valutabili 24.600 punti con stop loss a 24.400 punti e target a 25.500 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 20.000,0000 NLBNPIT12I69 17/12/2021

TURBO LONG 21.000,0000 NLBNPIT12I77 17/12/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 23.650 punti con stop loss a 24.000 punti e target a 23.000 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 27.500,0000 NLBNPIT12IJ2 17/12/2021

TURBO SHORT 29.000,0000 NLBNPIT12IL8 17/12/2021