Nella seduta di ieri si è assistito ad una discesa del FTSE Mib, con le quotazioni che hanno messo a segno una discesa a ridosso della linea di tendenza ottenuta collegando i massimi dell’8 e 14 giugno 2021, dando vita ad un pattern Harami bearish. Questo modello di inversione, che aumenta la sua validità in quanto è stato creato a ridosso di un’importante resistenza, verrebbe confermato in caso di discesa al di sotto del supporto identificabile sulla soglia psicologica dei 25.000 punti. Se ciò dovesse accadere, il principale indice di Borsa Italiana avrebbe la possibilità di riportarsi a ridosso dei 24.700 punti, dove passano il livello orizzontale lasciato in eredità dai massimi del 30 marzo 2021 e la trendline che unisce i top del 21 luglio e 26 novembre 2020. Solo una discesa sotto tale intorno permetterebbe ai venditori di portarsi verso i 25.500 punti prima e sui 24.000 punti in caso di prosecuzione delle vendite. Per gli acquirenti invece verrebbe considerata positivamente una ripartenza al di sopra dei 25.300 punti, che aprirebbe le porte al test dei 25.500 punti e, nell’eventualità di un superamento di questo ostacolo, a quello dei 26.000 punti. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long da 24.700 punti con stop loss a 24.490 punti e obiettivo a 25.000 punti. Viceversa, l’operatività short è valutabile al di sotto dei 25.000 punti e avrebbe stop loss a 25.310 punti e obiettivo a 24.640 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 24.700 punti con stop loss a 24.490 punti e target a 25.000 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 20.000,0000 NLBNPIT12I69 17/12/2021

TURBO LONG 21.000,0000 NLBNPIT12I77 17/12/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 25.000 punti con stop loss a 25.310 punti e obiettivo a 24.640 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 27.500,0000 NLBNPIT12IJ2 17/12/2021

TURBO SHORT 29.000,0000 NLBNPIT12IL8 17/12/2021