Le quotazioni del FTSE Mib hanno ritrovato la via della positività riprendendo forza dopo i ribassi messi a segno nella seduta dello scorso 27 luglio. Il principale indice di Borsa Italiana è tornato al test della linea di tendenza ottenuta collegando i massimi dell’8 e 14 giugno 2021. Se i corsi dovessero ora riuscire ad effettuare la rottura di questo ostacolo, si aprirebbero scenari positivi che troverebbero nel coriaceo livello di concentrazione di offerta dei 25.500 punti il loro primo obiettivo. Il modello di Harami bearish messo in evidenza nella newsletter di ieri rimane comunque valido: in tal senso, una discesa al di sotto della soglia psicologica dei 25.000 punti permetterebbe di attivare il pattern aprendo le porte ad un ritorno sulla zona supportiva dei 24.700 punti. Qui transitano infatti la trendline che unisce i massimi del 21 luglio a quelli del 26 novembre 2020 e il livello orizzontale lasciato in eredità dai top del 30 marzo 2021. Solo una discesa da questo livello darebbe ai venditori l’opportunità di tornare in vantaggio nel breve periodo. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long da 25.280 punti con stop loss identificabile a 25.030 punti e target a 25.530 punti. Al contrario, discese al di sotto dei 25.000 punti potrebbero essere sfruttate per valutare una strategia di stampo short con stop loss localizzato a 25.310 punti e obiettivo a 24.640 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 25.280 punti con stop loss a 25.030 punti e target a 25.530 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 20.000,0000 NLBNPIT12I69 17/12/2021

TURBO LONG 21.000,0000 NLBNPIT12I77 17/12/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 25.000 punti con stop loss a 25.310 punti e obiettivo a 24.640 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 27.500,0000 NLBNPIT12IJ2 17/12/2021

TURBO SHORT 29.000,0000 NLBNPIT12IL8 17/12/2021