Il Ftse Mib ha digerito male l’esito dell’ultima riunione della Fed e il crollo del Pil Usa. L’indice italiano ha preso notevolmente le distanze dai 20.000 punti, arrivando quasi al test del supporto chiave a 19.174 punti. La rottura di tale livello potrebbe innescare discese verso 18.481 e 18.000 punti, dove passa anche la trend line rialzista che ha accompagnato i corsi da metà febbraio. Al rialzo, invece, bisognerà attendere il ritorno sopra 20.200 punti, per avere un primo accenno di recupero per poi mettere nel mirino il 61,8% di Fibonacci a 21.155 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Long sopra 20.200 punti, con stop sotto 19.300 punti. Target a 21.155 e 22.000 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Short sotto 19.174 punti, con stop sopra 19.800 punti. Target a 18.481 e 18.000 punti.