Intesa Sanpaolo ha un quadro grafico molto positivo. Il titolo dal minimo di ottobre ha messo a segno un +36% e ora ha nel mirino la resistenza statica a 1,9076 euro, che già a luglio e agosto aveva bloccato i corsi. Elevati volumi e volatilità e anche RSI in ipercomprato ci danno un’indicazione di forza. Certo la suddetta resistenza potrebbe arrestare i corsi nel breve periodo, ma è questo il livello da superare per andare a quota 2 euro. Al ribasso, invece, il supporto più importante è a 1,7658 euro. In caso di break potrebbero esserci discese verso 1,7088 euro.

SCENARIO RIALZISTA

Long sopra 1,91 euro, con stop sotto 1,76 euro. Target a 2 e 2,10 euro.

SCENARIO RIBASSISTA

Short sotto 1,76 euro, con stop sopra 1,91 euro. Target 1,70 e 1,60 euro.