Intesa Sanpaolo a fine ottobre ha messo il turbo avviando un balzo di oltre il 30%. Un movimento importante anche perché accompagnato da forti volumi, sviluppati soprattutto nelle due sedute del 9 e 10 novembre e forte volatilità. Due indicazioni importanti in termine di sentimenti di mercato (positivo). Il titolo deve ora infrangere la resistenza a 1,93 per proseguire verso 2 euro e 2,1 euro. Al ribasso invece solo il break di 1,76 euro darebbe un segnale short di breve con target a 1,70 euro, dove passa anche la media mobile 200 periodi.

SCENARIO RIALZISTA

Long sopra 1,93 euro, con stop sotto 1,76 euro. Target a 2 e 2,10 euro.

SCENARIO RIBASSISTA

Short sotto 1,76 euro, con stop sopra 1,93 euro. Target a 1,70 e 1,60 euro.