Nelle ultime sedute di contrattazioni a Piazza Affari il titolo Leonardo è stato sotto la lente degli operatori dei mercati finanziari. Goldman Sachs ha alzato il target price da 8,71 a 9,06 euro, ribadendo il rating buy. Questo dopo che i risultati dei primi sei mesi dell’anno hanno battuto il consenso a livello di ricavi, EBITDA e free operating cash flow. La società ha inoltre confermato la guidance per l’intero 2021. A livello grafico i corsi sono riusciti a riportarsi in area 6,90 euro per azione, livelli di prezzo che erano stati abbandonati con la flessione vista tra giugno e la prima metà di luglio. La struttura tecnica nel breve periodo favorirebbe l’implementazione di strategie rialziste da 6,80 euro con target collocato in prossimità della resistenza statica a 7,44 euro. In questo caso lo stop loss potrebbe essere posizionato a 6,60 euro. Per quanto riguarda il lato ribassista, strategie di matrice short potrebbero essere valutate da 6,60 euro con stop loss a 6,80 euro e target a 6 euro.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 6,80 euro con stop loss a 6,60 euro e target a 7,44 euro.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 6,0770 NLBNPIT13VD6 OPEN END

TURBO LONG 5,6229 NLBNPIT11BC4 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 6,60 euro con stop loss a 6,80 euro e target a 6,00 euro.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 7,7701 NLBNPIT122Z4 OPEN END

TURBO SHORT 8,2703 NLBNPIT11VG3 OPEN END