Le principali Borse europee sono attese in calo in avvio, in scia alla debolezza di Wall Street e dei listini asiatici, in un contesto in cui prevalgono ancora le tensioni commerciali. Secondo la Bce, i rischi sulla crescita economica globale stanno aumentando, a causa della minaccia rappresentata dal protezionismo e dalla guerra commerciale e, di conseguenza, per il deterioramento della fiducia provocato dai timori su nuovi dazi doganali da parte degli Usa. Sul mercato valutario l'euro finisce sotto pressione nei confronti del dollaro, mentre continua a sprofondare la lira turca, finita sui nuovi minimi record rispetto al biglietto verde a seguito della crisi diplomatica tra Usa e Turchia.