Anche oggi sui mercati europei potrebbe avere la meglio la parola incertezza. Dopo la debole chiusura di Wall Street e quella piatta della Borsa di Tokyo, anche i listini del Vecchio continente sono visti partire poco mossi. Il tormentone dazi Usa-Cina resta in primo piano dopo che il Wall Street Journal ha riportato che il presidente americano Donald Trump non avrebbe ancora deciso se sospendere i dazi contro i prodotti cinesi per un valore di 165 miliardi di dollari che dovrebbero scattare il prossimo 15 dicembre. Attesa anche per la decisione della Fed di Jerome Powell, che dovrebbe lasciare i tassi sui fed funds invariati nella forchetta compresa tra l'1,50% e l'1,75%.