Microsoft è sotto la lente degli investitori a Wall Street. Il colosso del settore tech USA ha di recente riportato i risultati finanziari del quarto trimestre e dell’intero anno fiscale. La società ha registrato un fatturato nel 4° trimestre di 51,9 miliardi di dollari, in aumento del 10% a/a (attese a 52,47 miliardi). L’utile netto è risultato in aumento del 2% a 16,74 miliardi di dollari. Nel quarto trimestre la società ha registrato un EPS di 2,23 dollari, mancando la stima di Wall Street di 2,30 dollari. Per quanto riguarda la guidance, Microsoft si aspetta entrate fiscali per il 1° trimestre da 49,25 a 50,25 miliardi di dollari. Gli analisti intervistati da Refinitiv si aspettavano 51,49 miliardi di dollari. La fascia media, a 49,75 miliardi di dollari, implica una crescita dei ricavi del 10% circa, che riflette il peggioramento delle vendite di PC e la crescita più lenta dell’infrastruttura cloud. Per l’anno fiscale 2023, l’azienda ha ribadito le previsioni di tre mesi fa, nonostante il contesto economico.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 270 dollari con stop loss a 260 dollari e obiettivo a 300 dollari.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 210,9592 NLBNPIT1D7O4 OPEN END

TURBO LONG 228,3142 NLBNPIT119X5 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 290 dollari con stop loss a 300 dollari e obiettivo a 260 dollari.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 321,5634 NLBNPIT175S7 OPEN END

TURBO SHORT 351,3298 NLBNPIT14F37 OPEN END