Nvidia è sotto i riflettori dopo aver subito un attacco da parte di un gruppo di Hacker noto come LAPSUS$, che mediante un ransomware, ha guadagnato l’accesso ai server del colosso delle schede grafiche da cui hanno potuto prelevare un archivio contenente oltre 1 TB di dati sensibili per l’azienda, tra cui file di codice sorgente di firmware e driver delle schede video. Il gruppo hacker ha anche minacciato Nvidia, che al momento non ha rilasciato dichiarazioni esaustive in merito oltre a quella dove comunica di aver iniziato le indagini su quanto accaduto e sulla effettiva gravità della violazione. Il gruppo di hacker ha dichiarato che non diffonderà le informazioni se Nvidia rimuoverà completamente la tecnologia LHR da tutte le GPU. In sostanza, gli hacker non chiedono un riscatto in criptovaluta e nemmeno hanno causato danni all’azienda bloccando le attività dell’azienda: chiedono driver open-source per le GPU già in commercio e per tutte quelle future.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long sono valutabili da 250 dollari con stop loss a 230 dollari e obiettivo a 300 dollari.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 213,313 NLBNPIT18V82 OPEN END

TURBO LONG 197,1658 NLBNPIT14F45 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short sono valutabili da 270 dollari con stop loss a 285 dollari e obiettivo a 210 dollari.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 266,2433 NLBNPIT18EQ3 OPEN END

TURBO SHORT 289,5816 NLBNPIT16UC3 OPEN END