Le quotazioni dei principali indici di Borsa a livello globale hanno messo a segno una seduta poco mossa a causa della chiusura di Wall Street per la celebrazione del Thanksgiving day (Giorno del Ringraziamento). Gli operatori dei mercati finanziari hanno monitorato con attenzione quanto è emerso dai verbali dell’ultima riunione della Banca Centrale Europea, tenutasi lo scorso 28 ottobre 2021. Le minutes hanno sottolineato come l’Eurotower potrebbe non avere dati sufficienti a dicembre per prendere posizione sull’andamento dell’inflazione a medio termine. Per questo motivo si rende necessario che l’istituto guidato dalla Presidente Christine Lagarde si tenga aperte diverse opzioni di politica monetaria anche dopo la fine di quest’anno. Sul fronte della lotta al Covid-19, anche l’European Medicines Agency (EMA) ha dato il via libera all’utilizzo del vaccino elaborato da Pfizer e BioNTech per i bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni. Nel frattempo, in Israele si sta valutando l’inoculazione della quarta dose per affrontare la quinta ondata di contagi che si sta diffondendo nel Paese. Lato materie prime, le indiscrezioni di stampa evidenziano come l’OPEC+ stia decidendo di fermare i propri sforzi di aumentare la produzione di greggio dopo la recente decisione congiunta degli Stati Uniti e altri Paesi per rilasciare nel mercato parte delle riserve strategiche. All’interno dei componenti del Cartello ci sarebbe però una spaccatura sulla decisione da prendere, con Arabia Saudita e Russia più convinti dello stop.

I MARKET MOVER

Giornata scarna di dati macroeconomici di rilievo quella odierna. Gli operatori dei mercati finanziari saranno concentrati su alcuni indici di fiducia per l’economia del Belpaese. Nel dettaglio, per l’Italia alle ore 10:00 è attesa la pubblicazione della fiducia dei consumatori e dell’attività manifatturiera di novembre. Segnaliamo inoltre i discorsi della Presidente della Banca Centrale Europea, Christine Lagarde, e di Isabel Schnabel e Fabio Panetta (membri della BCE).