Tra le carte messe in campo da Giovanni Picone nella quarantunesima puntata di “House of Trading – Le carte del mercato” compare una verde sull’oro. Il componente della squadra dei trader evidenzia come alla base della strategia vi sia l’intenzione di sfruttare il ritorno della forza relativa sul metallo giallo. Da un punto di vista grafico infatti, le quotazioni dell’oro sono arrivate su un supporto dinamico alla base di un canale ascendente. Nelle scorse settimane le quotazioni del metallo prezioso hanno beneficiato di un forte rialzo, con i corsi spinti in particolar modo dai dati sull’inflazione americana, tornata sui livelli più elevati degli ultimi 30 anni. L’interesse degli operatori dei mercati finanziari sul bene rifugio si nota anche dal fatto che questo non sembra aver risentito in modo significativo dell’aumento del valore del dollaro statunitense. Operativamente, la carta scelta da Giovanni Picone presenta un punto di ingresso a 1.880 dollari l’oncia, lo stop loss a 1.858 dollari l’oncia e il target a 1.905 dollari l’oncia. Per questo tipo di operatività, Giovanni Picone ha selezionato il Certificato Turbo Unlimited Long di BNP Paribas con ISIN NLBNPIT126F7 e leva finanziaria fissata al momento della trasmissione a 6,09. Da evidenziare il livello di convinzione estremamente elevato, pari a cinque stelle su cinque. All’ultima chiusura del mercato SeDeX di Borsa Italiana, la strategia risulta non essere entrata a mercato. Le altre carte scelte dall’esponente del team dei trader sono verdi su PayPal e petrolio WTI, mentre le strategie di matrice ribassista riguardano le azioni L’Oreal e il principale indice di Borsa Italiana, il FTSE Mib. Queste operazioni si sono confrontate con quelle schierate dallo sfidante della squadra degli analisti, Paolo D’Ambra, il quale ha selezionato carte rialziste sulle azioni statunitensi Amazon e Tesla, ma anche su oro e il cambio Forex principale, EUR/USD. La posizione ribassista riguarda invece il gas naturale.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 1.880 dollari l’oncia con stop loss a 1.858 dollari l’oncia e target a 1.905 dollari l’oncia.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 1.694,9233 NLBNPIT126F7 OPEN END

TURBO LONG 1.605,4229 NLBNPIT124D7 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 1.920 dollari l’oncia con stop loss a 1.965 dollari l’oncia e target a 1.760 dollari l’oncia.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 2.097,6921 NLBNPIT12UZ3 OPEN END

TURBO SHORT 2.188,7443 NLBNPIT12V05 OPEN END