Piazza Affari e le Borse europee dovrebbero muoversi in territorio negativo in avvio di questa nuova seduta, prendendosi una pausa di riflessione dopo la corsa di inizio settimana. Ieri l'indice Ftse Mib ha chiuso con un progresso dell'1,55% oltre la soglia psicologica dei 20mila punti, sostenuto dalle banche. In assenza di dati macro di rilievo, gli investitori sono divisi tra le speranze di una ripresa rapida dell'economia e i timori per il continuo aumento dei casi da Covid-19. Il numero di decessi legati al coronavirus negli Stati Uniti ha superato quota 130.000 ieri. La Bank of America ha annunciato che chiuderà in via temporanea 50 filiali in Florida, tra gli Stati americani più colpiti dalla crescita record di contagi. La riapertura delle filiali, ha precisato la banca americana, avverrà valutando caso per caso. In questo quadro i listini asiatici si muovono in ordine sparso questa mattina, con Shanghai ancora in forte rialzo, mentre Tokyo ha chiuso in calo di circa mezzo punto percentuale. Oggi la Reserve Bank of Australia, la banca centrale australiana, ha mantenuto i tassi invariati allo 0,25%, come da attese, assicurando che manterrà accomodante la propria politica monetaria per tutto il tempo necessario.

APPUNTAMENTI ECONOMICI

Giornata povera di indicazioni. Nel corso della mattina verranno diffuse le vendite al dettaglio in Italia, importante per capire l'evoluzione dei consumi interni, componente essenziale per l'economia. Sul fronte emissioni, oggi è la seconda giornata di collocamento del Btp Futura.