PayPal ha di recente comunicato i risultati del secondo trimestre. Nel dettaglio l’EPS adjusted si attestato a 0,93 dollari contro i 0,86 dollari previsti dagli analisti. Il fatturato è risultato pari a 6,81 miliardi di dollari contro i 6,79 miliardi stimati. I ricavi sono cresciuti del 9% a/a, ma la società ha registrato una perdita netta di 341 milioni di dollari, rispetto a un profitto di 1,18 miliardi di dollari dello stesso periodo del 2021. Alla fine del trimestre, PayPal aveva 429 milioni di conti attivi, in crescita del 6% a/a ma al di sotto dei 432,8 milioni stimati. PayPal ha annunciato un nuovo programma di riacquisto di azioni da 15 miliardi di dollari, quattro anni dopo l’avvio di un programma da 10 miliardi di dollari. Per l’intero anno, la società ha dichiarato di aspettarsi da 3,87 a 3,97 dollari di EPS adjusted, in aumento rispetto al range compreso tra da 3,81 a 3,93 dollari fornito lo scorso aprile. Gli analisti intervistati da Refinitiv si aspettavano 3,82 dollari per azione.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 90 dollari con stop loss a 80 dollari e obiettivo a 150 dollari.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 74,7960 NLBNPIT1FBM3 OPEN END

TURBO LONG 69,2210 NLBNPIT1F3K9 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 85 dollari con stop loss a 95 dollari e obiettivo a 65 dollari.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 105,4999 NLBNPIT1B0B8 OPEN END

TURBO SHORT 125,8050 NLBNPIT18965 OPEN END