Le quotazioni del petrolio WTI tentano un rimbalzo dopo le vendite viste nei giorni scorsi sulla scia dei timori legati all’avanzata della variante Delta di Covid-19 in Cina e negli Stati Uniti e al conseguente calo della domanda di carburante. Sull’andamento del greggio influisce anche il rafforzamento del dollaro statunitense dopo i dati sul mercato del lavoro degli Stati Uniti, che avvicinano sempre più la stretta della Federal Reserve sugli stimoli implementati per la ripresa economica. A livello grafico le quotazioni hanno ripreso vigore dopo il test del supporto orizzontale in area 65 dollari al barile. Strategie di matrice rialzista potrebbero essere valutate dopo un ritorno dei corsi sopra area 68 dollari. In tal caso lo stop loss potrebbe essere posto a 66 dollari mentre l’obiettivo a 73 dollari. Strategie di matrice ribassista potrebbero invece essere considerate in caso di una violazione dei 65 dollari con livello di stop loss a 67 dollari e target di profitto a 60 dollari.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 68,00 dollari con stop loss a 66,00 dollari e target a 73,00 dollari.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 49,8917 NLBNPIT12E06 OPEN END

TURBO LONG 46,1445 NLBNPIT12E14 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 65,00 dollari con stop loss a 67,00 dollari e target a 60,00 dollari.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 91,4991 NLBNPIT13C56 OPEN END

TURBO SHORT 86,9955 NLBNPIT13818 OPEN END