L’IEA ha di recente pubblicato il suo rapporto mensile sul mercato petrolifero, che include anche le previsioni per il 2023. L’Agenzia internazionale dell’energia prevede che la domanda globale di greggio crescerà di 2,2 milioni di barili al giorno nel 2023 per raggiungere quota 101,6 milioni di barili/giorno, superando così i livelli pre-pandemia di Covid-19. Questa crescita è anche più forte di quella prevista per il 2022, a 1,8 milioni di barili/giorno. Il ritmo di crescita per il 2023 riflette le aspettative di una robusta ripresa della domanda dalla Cina. Per quanto riguarda l’offerta, si prevede che quella dei Paesi non OPEC+ crescerà sia quest’anno che nel prossimo, rispettivamente di 1,9 milioni di barili/giorno e 1,8 milioni di barili/giorno. La produzione dell’OPEC+ dovrebbe diminuire il prossimo anno a causa delle sanzioni contro Mosca. Il mercato globale rimarrà quindi - potenzialmente - in deficit il prossimo anno, il che implica un’ulteriore riduzione delle scorte a livello globale.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 103 dollari con stop loss a 98 dollari e obiettivo a 123 dollari.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 78,0236 NLBNPIT181X5 OPEN END

TURBO LONG 72,6177 NLBNPIT176U1 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 120 dollari con stop loss a 125 dollari e obiettivo a 105 dollari.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 148,1073 NLBNPIT1CY34 OPEN END

TURBO SHORT 140,7878 NLBNPIT19EH0 OPEN END