La prima seduta della settimana dovrebbe avviarsi in rialzo per Piazza Affari, dopo i ribassi della scorsa ottava. Venerdì scorso l'indice Ftse Mib ha chiuso con un calo dello 0,65%. L'umore degli operatori rimane condizionato dalle deboli prospettive di crescita dell'Italia e dalle trimestrali societarie. In particolare oggi verranno diffusi i conti di Banca Ifis, Banca Mediolanum, Banca Popolare di Sondrio, doBank e Recordati. Intanto dal fronte politico, in particolare dai due vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini, giunge un attacco ai vertici di Bankitalia e Consob, responsabili di non aver vigilato quelle banche che, andando in crisi, hanno azzerato i risparmi di diversi risparmiatori italiani.