Piazza Affari dovrebbe proseguire i guadagni di inizio ottava e aprire in rialzo. Ieri l'indice Ftse Mib ha chiuso con un progresso dell'1,21%, grazie al comparto bancario. Le principali banche hanno reso noto i requisiti patrimoniali indicati dalla Bce per il 2019 al termine dello SREP (Processo di Revisione e Valutazione Prudenziale – Supervisory Review and Evaluation Process) e in tutti i casi gli istituti hanno superato i requisiti indicati. Il listino milanese ha inoltre beneficiato dell'allentamento dello spread, tornato sotto la soglia dei 280 punti base. Oggi il Tesoro offrirà in asta Bot annuali per 6,5 miliardi. Intanto sul fronte politico si accende il dibattito intorno ai vertici di Bankitalia. L'Unione europea ha richiamato l'Italia, dopo le dichiarazioni dei due vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini, secondo cui i vertici di Palazzo Koch, così come quelli di Consob, dovrebbero essere azzerati.