Si prospetta un avvio di contrattazioni all'insegna dell'incertezza a Piazza Affari, dopo la positiva chiusura della vigilia. Ieri l'indice Ftse Mib ha mostrato un rialzo dello 0,57% a quota 20.749 punti non pagando le ultime novità arrivate da oltremanica con la bocciatura (la seconda, dopo il no di metà gennaio) da parte del parlamento inglese dell'accordo sulle modalità di Brexit. Il mercato ha volto poi lo sguardo alle positive indicazioni arrivate dall'asta Btp con il Tesoro che ha collocato ben 7,75 miliardi di titoli a 3, 7 e 20 anni. Sul fronte societario, oggi non mancano gli spunti interessanti tra le big del Ftse Mib: in particolare da Leonardo e Generali che hanno annunciato al mercato i conti 2018.