Si prevede un avvio di seduta in calo per Piazza Affari, in linea con gli altri listini europei. Ieri l'indice Ftse Mib ha chiuso con un ribasso dello 0,14% a quota 20.863 punti, recuperando con forza nel finale. Maggiore tensione sul fronte obbligazionario, in scia alle dichiarazioni di Matteo Salvini circa il possibile sforamento dei vincoli Ue sul fronte deficit e debito. Il premier Giuseppe Conte ha inoltre alimentato le preoccupazioni in vista della legge di bilancio 2020. "Evitare l'aumento dell'Iva non sarà facile", ha detto Conte. Lo spread Btp Bund in giornata è salito fino a 290 punti base, con il ministro Giovanni Tria che è intervenuto in veste di pompiere definendo "ingiustificate" le tensioni sui titoli di Stato italiani. La giornata odierna sarà movimentata dalla bilancia commerciale e da alcune trimestrali, tra cui spicca quella di Generali.