L'ultima seduta della settimana dovrebbe avviarsi con segno meno per Piazza Affari. L'indice Ftse Mib dovrebbe ampliare i ribassi dei giorni scorsi, dopo che ieri ha chiuso in calo dello 0,61% a 23.342,42 punti. Ieri il Tesoro ha concluso il trittico di aste di fine mese collocando Btp e Ccteu al massimo della forchetta a 5,75 miliardi, con rendimenti in salita. Fiammata dello spread Btp-Bund che ha superato di slancio quota 160 punti base, con tasso del decennale italiano salito all'1,24%. Il differenziale di rendimento viaggia sui massimi a due settimane. L'attenzione in Italia rimane rivolta alla riforma del Meccanismo di stabilità europeo, che secondo il ministro degli Esteri Luigi Di Maio si può migliorare.