L’OCSE, l'Organizzazione mondiale per la cooperazione e lo sviluppo, ha comunicato che il PIL italiano può crescere quasi al 6% e può tornare ai livelli pre-pandemia già nella prima metà del prossimo anno. In particolare, l'OCSE ha alzato le stime sull'economia del Belpaese di 1,4 punti percentuali, portandole a quota 5,9% dal 4,5% stimato a maggio. Nel 2022 si prevede invece una limatura al +4,1% che si confronta con il +4,4% previsto precedentemente. Migliorano anche le stime sul rapporto tra debito/PIL, ora visto al 158,6%, e del deficit/PIL, che nel 2021 sarà pari al 10,6% e nel 2022 calerà al 5,7%.

Focus sul report mensile dell'OPEC

La giornata odierna sarà decisamente scarna per quanto riguarda il rilascio di dati macroeconomici di rilievo. Gli operatori saranno prevalentemente concentrati sulla pubblicazione del report mensile dell’OPEC e sul tasso di disoccupazione dell’Italia.