Il rally dei mercati azionari non dà alcun segnale di debolezza e Piazza Affari e le Borse europee sono attese nuovamente in rialzo oggi. Ieri, in una giornata festiva, l'indice milanese Ftse Mib ha chiuso con un progresso del 2,42% a 18.971,09 punti, nei pressi della resistenza psicologica dei 19.000 punti e mettendo ormai nel mirino i 20.000 punti. Gli operatori continuano a guardare alla ripresa dell'attività economica con la fine progressiva delle misure di confinamento visto il miglioramento della situazione Covid in Europa. Ieri i dati sull'attività manifatturiera nell'area euro hanno evidenziato i primi segnali di recupero. Si guarda con speranza anche alla riunione di politica monetaria della Bce, in programma domani, da cui potrebbero giungere nuove misure in sostegno all'economia. Il mercato si attende un incremento del PEPP per ulteriori 500 miliardi. Scivolano sullo sfondo quindi le crescenti tensioni sociali negli Stati Uniti, dove proseguono le proteste contro la brutalità della polizia, e le frizioni tra Washington e Pechino. Bloomberg ha riportato che il governo cinese ha ordinato di sospendere gli acquisti di prodotti agroalimentari importati dagli Usa, in una mossa che rischia di compromettere l’accordo commerciale raggiunto tra i due paesi.

APPUNTAMENTI ECONOMICI

Attenzione oggi all'indice Pmi servizi delle principali economie europee e dell'Eurozona relativo al mese di maggio. In arrivo anche il tasso di disoccupazione di Italia e area euro ad aprile. Dagli Stati Uniti giungeranno il sondaggio ADP sui nuovi occupati, oltre all'indice Ism non manifatturiero.