Dopo l’ennesimo tentativo fallito di superare la resistenza a 2,42 euro, Saipem ha virato al ribasso verso il supporto chiave a 2,13 euro. La rottura di tale livello darebbe un chiaro segnale negativo e potrebbe far scivolare Saipem verso 1,95 e 1,77 euro, i minimi toccati lo scorso 16 marzo. Al rialzo, invece, un primo accenno di recupero si avrebbe con il superamento dei 2,42 euro che darebbe spazio a una risalita verso 2,58 e 2,82 euro. Raggiunto quest’ultimo livello si chiuderebbe così il grande gap che si era formato nella seduta del 9 marzo scorso.

SCENARIO RIALZISTA

Long sopra 2,42 euro, con stop sotto 2,30 euro. Target a 2,58 e 2,82 euro.

SCENARIO RIBASSISTA

Short sotto 2,13 euro, con stop sopra 2,20 euro. Target a 1,95 e 1,77 euro.