Le quotazioni dell’S&P 500 continuano a rimanere a ridosso del supporto a 3.800 punti, che può dunque essere considerato uno spartiacque di breve periodo. Se i compratori riuscissero ad allungare il passo oltre i 3.920 punti, ostacolo lasciato in eredità dai minimi dell’11 maggio 2022 e corrispondente anche al 61,8% del ritracciamento di Fibonacci disegnato su tutta la gamba di rialzo cominciata a giugno 2022, si potrebbe osservare una spinta fino all’area compresa tra i 3.970 e i 4.050 punti. Se poi il principale indice di Borsa statunitense riuscisse ad oltrepassare la resistenza a 4.100 punti, ci sarebbe la possibilità di osservare il riassorbimento della candela di estensione ribassista del 26 agosto che, se oltrepassata, permetterebbe agli acquirenti di mirare al coriaceo ostacolo posto sulla soglia psicologica dei 4.300 punti. Viceversa, una flessione sotto i 3.800 punti aprirebbe le porte al successivo livello di concentrazione di domanda a 3.740 punti. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long sfruttando il recupero dei 3.930 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 3.870 punti, mentre il target a 4.000 punti. L’operatività di stampo short può essere valutata dalla zona dei 4.300 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 4.350 punti, mentre l’obiettivo sarebbe localizzato a 4.200 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 3.930 punti con stop loss a 3.870 punti e obiettivo a 4.000 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 2.695,0000 NL0014923435 OPEN END

TURBO LONG 3.033,7700 NL0014923468 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.300 punti con stop loss a 4.350 punti e obiettivo a 4.200 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 4.982,9100 NLBNPIT146A6 OPEN END

TURBO SHORT 4.867,0100 NLBNPIT13CY2 OPEN END