Dopo la riunione della Federal Reserve, le vendite sull’S&P 500 sono riuscite ad estendersi sotto il supporto a 3.855 punti, avvicinandosi all’obiettivo più volte menzionato in questa newsletter a 3.740 punti. Se tale intorno fosse rotto al ribasso, si potrebbe assistere ad una prosecuzione del ribasso verso i minimi annuali in zona 3.630 punti, dove gli acquirenti sono sempre riusciti a reagire da gennaio 2021. Per assistere ad un’indicazione positiva, si dovrebbe attendere il recupero dei 3.920 punti. Nel caso in cui questo dovesse avvenire, i compratori potrebbero accelerare verso l’ampia area compresa tra i 3.970 e i 4.050 punti. Se il principale indice di Borsa statunitense riuscisse a superare la resistenza a 4.100 punti, ci sarebbe la possibilità di osservare il riassorbimento della candela di estensione ribassista del 26 agosto scorso che, se oltrepassata, permetterebbe agli acquirenti di mirare al coriaceo ostacolo posto sulla soglia psicologica dei 4.300 punti. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long sfruttando il recupero dei 3.930 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 3.870 punti, mentre il target a 4.000 punti. L’operatività di stampo short può essere valutata dalla zona dei 4.300 punti. Lo stop loss sarebbe posto a 4.350 punti, mentre l’obiettivo di profitto sarebbe localizzato a 4.200 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 3.930 punti con stop loss a 3.870 punti e obiettivo a 4.000 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 2.695,0000 NL0014923435 OPEN END

TURBO LONG 3.033,7700 NL0014923468 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.300 punti con stop loss a 4.350 punti e obiettivo a 4.200 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 4.982,9100 NLBNPIT146A6 OPEN END

TURBO SHORT 4.867,0100 NLBNPIT13CY2 OPEN END