Le quotazioni dell’indice di Borsa S&P 500 sono tornate a mirare a nuovi massimi storici, con il future sul principale paniere azionario statunitense che è riuscito a riassorbire le perdite messe a segno il 3 settembre scorso. Gli investitori appaiono confortati dagli ultimi dati sul mercato del lavoro degli Stati Uniti, che hanno alleggerito le pressioni sulla Federal Reserve in merito al restringimento delle proprie politiche monetarie. Da un punto di vista tecnico, le quotazioni continuano a mantenersi al di sopra della linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 16 e del 29 aprile 2021, livello che se violato permetterebbe ai venditori di dare il via ad una prima correzione verso la zona dei 4.480 punti. Se anche questa zona dovesse poi cedere, l’obiettivo del fronte ribassista sarebbe identificabile verso i 4.466 punti. I corsi rimangono comunque inseriti all’interno di una fase rialzista e solo una discesa sotto i 4.430 punti cambierebbe la situazione a favore dei venditori. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice rialzista in caso di approdo dei corsi verso i 4.430 punti. Lo stop loss sarebbe in tal caso identificabile a 4.375 punti, mentre l’obiettivo a 4.500 punti. Viceversa, l’operatività di matrice ribassista può essere valutata da 4.495 punti, con stop loss localizzato a 4.540 punti e obiettivo a 4.430 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 4.430 punti con stop loss a 4.375 punti e obiettivo a 4.500 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 3.300,0000 NLBNPIT12P52 15/12/2021

TURBO LONG 3.500,0000 NLBNPIT12P60 15/12/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.495 punti con stop loss a 4.540 punti e target a 4.430 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 4.900,0000 NLBNPIT12PF5 15/12/2021

TURBO SHORT 4.700,0000 NLBNPIT12PE8 15/12/2021