Dopo due sedute di pausa, le quotazioni dell’S&P 500 hanno riprovato a raggiungere i massimi storici segnati lo scorso 10 maggio, rimanendo comunque al di sotto della linea di tendenza ottenuta collegando i minimi del 20 e 21 aprile 2021. Interessante evidenziare come da ben 20 giornate i corsi del principale indice di Borsa USA stiano cercando di superare la discesa delle tre giornate comprese tra il 10 e 12 maggio 2021. Questa indicazione avvalora l’ipotesi che una correzione potrebbe essere prossima, con le quotazioni che sulle attuali resistenze potrebbero iniziare una correzione con obiettivo principale in zona 4.150 punti. Una discesa al di sotto di tale zona comprometterebbe la tenuta dell’ultima gamba di rialzo, con target che a questo punto sarebbe localizzato sulla soglia psicologica dei 4.100 punti. Nel breve periodo invece, un’accelerazione al di sopra dei top storici darebbe ai compratori l’occasione di un approdo verso i 4.300 punti. Da un punto di vista operativo manteniamo valide le strategie viste ieri, con l’operatività long valutabile a ridosso del supporto posto in area 4.150 punti. Lo stop loss sarebbe quindi identificabile a 4.125 punti, mentre l’obiettivo a 4.190 punti. Al contrario invece, l’operatività di stampo short è valutabile in caso di discesa delle quotazioni al di sotto dei 4.175 punti con stop loss posizionabile a 4.220 punti e target a 4.100 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 4.150 punti con stop loss a 4.125 punti e obiettivo a 4.190 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 3.300,0000 NLBNPIT12P52 15/12/2021

TURBO LONG 3.500,0000 NLBNPIT12P60 15/12/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.175 punti con stop loss a 4.220 punti e target a 4.100 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 4.900,0000 NLBNPIT12PF5 15/12/2021

TURBO SHORT 4.700,0000 NLBNPIT12PE8 15/12/2021