Le quotazioni dell’S&P 500 hanno interrotto la serie di cinque sedute giornaliere consecutive all’insegna dei ribassi. Con la giornata di ieri, i corsi hanno effettuato la rottura della linea di tendenza ottenuta collegando i minimi del 13 ottobre e 2 novembre 2021. A questo punto, per il principale indice di Borsa statunitense potrebbe essere arrivato il momento di raggiungere la zona dei 4.646 punti, dove passa la trendline disegnata con i massimi del 30 agosto e 7 settembre 2021. Se anche questo sostegno dovesse cedere, si potrebbero aprire scenari di ribasso fino alla soglia psicologica dei 4.600 punti, dove transita la trendline disegnata con i minimi del 13 maggio e del 18 giugno 2021. Una violazione di tale intorno consentirebbe ai venditori di effettuare l’approdo sui 4.550 punti, area di passaggio del livello orizzontale ereditato dai massimi del 3 settembre 2021. Da un punto di vista operativo, si potrebbe attendere un ritracciamento verso il supporto a 4.550 punti per valutare una strategia di matrice long. Lo stop loss sarebbe identificabile a 4.518 punti, mentre il target a 4.605 punti. Per quanto invece riguarda l’operatività di matrice short, questa può essere valutata sulla discesa al di sotto del supporto transitante a 4.665 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 4.700 punti, mentre l’obiettivo sarebbe collocabile 4.600 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 4.550 punti con stop loss a 4.518 punti e obiettivo a 4.605 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 3.300,0000 NLBNPIT12P52 15/12/2021

TURBO LONG 3.500,0000 NLBNPIT12P60 15/12/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.665 punti con stop loss a 4.700 punti e obiettivo a 4.600 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 5.400,0000 NLBNPIT14LC7 15/12/2021

TURBO SHORT 5.300,0000 NLBNPIT15LX0 15/12/2021