Le quotazioni dell’S&P 500 hanno peggiorato la loro struttura tecnica. Dopo essere stati respinti dalla linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 5 e 22 novembre 2021, i corsi del principale indice di Borsa statunitense sono scesi al di sotto della soglia psicologica dei 4.700 punti, lasciata in eredità dai top del 16 novembre 2021. La flessione in essere ha provocato un’accelerazione delle vendite al di sotto della trendline disegnata con i minimi del primo e 4 ottobre 2021. La rottura di tale livello dinamico ha provocato una nuova flessione che ora potrebbe estendersi fino al successivo sostegno identificabile a 4.550 punti, ereditato dai top del 3 settembre 2021. Considerando che la tendenza rimane orientata al rialzo, l’approdo su quest’ultimo supporto avrebbe la possibilità di tornare ad attirare i compratori. Se ciò dovesse accadere, gli acquirenti potrebbero riuscire a rimbalzare tentando il pullback della linea di tendenza ascendente transitante a 4.650 punti. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long dai 4.550 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 4.490 punti, mentre il target a 4.650 punti. Per quanto riguarda l’operatività short, questa potrebbe essere valutata in caso di ritorno verso i 4.650 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 4.710 punti, mentre l’obiettivo sarebbe collocabile 4.570 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 4.550 punti con stop loss a 4.490 punti e obiettivo a 4.650 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 4.057,47 NLBNPIT12786 OPEN END

TURBO LONG 3.935,79 NLBNPIT12026 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.650 punti con stop loss a 4.710 punti e obiettivo a 4.570 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 5.312,57 NLBNPIT14GM6 OPEN END

TURBO SHORT 5.192,72 NLBNPIT146A6 OPEN END