Le quotazioni dell’S&P 500 sono riuscite a effettuare la falsa rottura della linea di tendenza ottenuta collegando i minimi del primo e 4 ottobre 2021. I corsi continuano tuttavia a veleggiare nei pressi di questo supporto dinamico: se i venditori dovessero riuscire a tornarci al di sotto, si potrebbe assistere ad un nuovo tentativo di allungo verso il sostegno a 4.550 punti, ereditato dai top del 3 settembre 2021. Al contrario, un impulso oltre i 4.685 punti seguito dalla violazione della soglia psicologica dei 4.700 punti permetterebbe agli acquirenti di iniziare il riassorbimento della barra di estensione dello scorso 5 gennaio, per poi passare alla zona dei 4.820 punti, dove transita la trendline disegnata con i top del 5 e 22 novembre 2021. Se ciò dovesse accadere, il principale indice di Borsa statunitense riuscirebbe ad aggiornare nuovamente i top assoluti. È da ricordare infatti come la tendenza dominante sia ancora decisamente improntata al rialzo e lo sarà almeno fino alla tenuta dell’area dei 4.470 punti. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long dai 4.550 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 4.490 punti, mentre il target a 4.650 punti. Per quanto riguarda l’operatività di stampo short, questa può essere valutata in caso discesa al di sotto dei 4.650 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 4.710 punti, mentre l’obiettivo sarebbe collocabile 4.570 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 4.550 punti con stop loss a 4.490 punti e obiettivo a 4.650 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 4.057,47 NLBNPIT12786 OPEN END

TURBO LONG 3.935,79 NLBNPIT12026 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.650 punti con stop loss a 4.710 punti e obiettivo a 4.570 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 5.312,57 NLBNPIT14GM6 OPEN END

TURBO SHORT 5.192,72 NLBNPIT146A6 OPEN END