Le quotazioni dell’S&P 500 hanno frenato l’ascesa che le ha portate ai massimi storici, dando vita ad un pattern di Engulfing bearish. Questo modello, confermato nella seduta di ieri, potrebbe creare l’opportunità di dare vita ad una correzione per i venditori. Questo avrebbe maggiori probabilità di avvenire in caso di rottura dell’area supportiva dei 4.150 punti, dove transitano la linea di tendenza ottenuta collegando i minimi del 20 e 21 aprile 2021, quella disegnata con i massimi del 9 novembre 2020 e dell’8 gennaio 2021, quella che unisce i minimi del 4 e 25 marzo 2021 e il livello orizzontale lasciato in eredità dai massimi del 13 aprile 2021. In tal senso se questa zona di supporto dovesse cedere le quotazioni avrebbero l’opportunità di raggiungere i 4.100 punti per poi accelerare verso il ben più solido supporto individuabile nell’intorno dei 4.020 punti, dove transita il livello dinamico che unisce i top del 16 febbraio e 16 marzo 2021. Per migliorare la struttura di breve periodo, i compratori dovrebbero riuscire ad invalidare il modello Engulfing menzionato prima segnando nuovi massimi storici. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long da 4.100 punti con stop loss localizzato a 4.053 punti e obiettivo a 4.150 punti. Al contrario l’operatività di stampo short è valutabile da 4.170 punti con stop loss a 4.210 punti e obiettivo a 4.100 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 4.100 punti con stop loss a 4.053 punti e obiettivo a 4.150 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 3.200,0000 NLBNPIT10CX0 16/06/2021

TURBO LONG 3.300,0000 NLBNPIT10CY8 16/06/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.170 punti con stop loss a 4.210 punti e obiettivo a 4.100 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 4.500,0000 NLBNPIT10XB2 16/06/2021

TURBO SHORT 4.400,0000 NLBNPIT10XA4 16/06/2021