In attesa dell’avvio della stagione delle trimestrali, le quotazioni dell’S&P 500 continuano a veleggiare oltre la resistenza posta sulla soglia psicologica dei 4.700 punti, lasciata in eredità dai massimi del 16 novembre 2021. Come evidenziato nella newsletter di ieri, la violazione di questo ostacolo sembra aver aperto la strada ad un riassorbimento della barra di estensione del 5 gennaio 2022. Se questo dovesse avvenire, si potrebbe assistere ad un approdo del fronte dei compratori sulla zona dei 4.820 punti, dove transita la linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 5 e 22 novembre 2021. Se anche tale livello dinamico dovesse essere oltrepassato dal principale indice di Borsa statunitense, gli acquirenti potrebbero spingersi verso i 4.850 punti. Viceversa, una flessione al di sotto dei 4.655 punti consentirebbe ai venditori di mettere in difficoltà il trend rialzista con target del potenziale impulso discendente identificabili in primis sui 4.565 punti. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long dai 4.700 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 4.685 punti, mentre il target a 4.730 punti. Per quanto riguarda l’operatività di stampo short, questa può essere valutata in caso discesa al di sotto dei 4.685 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 4.720 punti, mentre l’obiettivo sarebbe collocabile 4.640 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 4.700 punti con stop loss a 4.490 punti e obiettivo a 4.650 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 4.057,47 NLBNPIT12786 OPEN END

TURBO LONG 3.935,79 NLBNPIT12026 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.685 punti con stop loss a 4.720 punti e obiettivo a 4.640 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 5.312,57 NLBNPIT14GM6 OPEN END

TURBO SHORT 5.192,72 NLBNPIT146A6 OPEN END