Le quotazioni dell’S&P 500 hanno iniziato a correggere dopo essere state respinte dalla linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 16 e del 29 aprile 2021. I corsi sembrano quindi vicini a confermare il modello Engulfing ribassista già evidenziato nella newsletter di ieri. Una conferma di questo modello, che avverrebbe con una discesa del principale indice di Borsa statunitense al di sotto dei 4.350 punti, permetterebbe ai venditori di tornare verso i 4.325 punti e i 4.300 punti. Qui transitano rispettivamente la trendline che unisce i minimi del 20 e del 21 aprile 2021 e il livello orizzontale espresso dai massimi 29 giugno 2021. Se gli operatori ribassisti fossero in grado di effettuare anche questo breakout, si aprirebbero scenari per una discesa verso il supporto individuato a 4.250 punti, corrispondente al 23,6% del ritracciamento di Fibonacci disegnato su tutta la gamba di rialzo iniziata il 5 marzo 2021 e la trendline che unisce i minimi del 24 maggio e del 3 giugno 2021. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di stampo long in caso di correzione verso i 4.250 punti. Lo stop loss sarebbe individuabile a 4.205 punti mentre l’obiettivo a 4.340 punti. Al contrario, l’operatività di matrice short potrebbe essere valutata dalla soglia psicologica dei 4.400 punti con stop loss posizionabile a 4.440 punti e target a 4.300 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 4.250 punti con stop loss a 4.205 punti e obiettivo a 4.340 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 3.300,0000 NLBNPIT12P52 15/12/2021

TURBO LONG 3.500,0000 NLBNPIT12P60 15/12/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.400 punti con stop loss a 4.440 punti e target a 4.300 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 4.900,0000 NLBNPIT12PF5 15/12/2021

TURBO SHORT 4.700,0000 NLBNPIT12PE8 15/12/2021